vivo_o_morTo_io_ti_levo_il_ulo[aka: 16 – bit_rEPRISE_partIII]

far partire prima il brano, please [>]

per colpa di un pazzoide (spettinato e genialoide), quel che restava dei miei capitali dopo il salasso dicembrino è sparito nello scolo elettronico delle reti di transazione economica in un nonnulla.

e meno male che son rimasto senza liquidi, meno male, altrimenti starei ancora su ebay a scialacquare quello che non mi guadagno.

E il postino bussò 3 volte, gli toccò una medio-lunga attesa, poiché alle 9:30 sono ancora in pigiama, quando quel poveruomo s’è già fatto il giro della città e ancora deve coprire il suo tragitto completo; fu la volta di Quackshot.

Poi  il postino non bussò affatto. Fu la volta di Golden Axe II.

Poi qualcuno bussò una volta, aveva una voce metallica e autoritaria. “Ma chi è? Paolo?”

“Sono il Murphy“.

Col Murphy, il Mega Drive si leva i pantaloni e fa venire complessi di inferiorità a tutti. Più armi della versione snes, più omogeneizzati, una grafiha strappamutande con i tipici colori ubercontrastati, la possibilità di ricominciare dal punto in cui si è morti piuttosto che da inizio livello. Son qui a parlare di un gioco di 10 anni fa nella settimana di God of War 3, ma ne ho ben donde, ne ho ben donde zio cane. Questo è un gioco, nessuna intro spaccona, nessuna voglia di esaltare: lo fa e basta, lo fa con una scritta verde a schermo che te puoi leggere o non leggere, poco ti cambia; premi start un paio di volte e sei nella Detroit più putrescente  mai apparsa su teleschermo. Robby è lui, non ce n’è, lo lasci fermo due secondi e lui che ti fa? Ti rotea l’auto 9 e se la mette nella fodera infra-femorale. No, haha, sta cosa mi fa morire. Cammina come deve camminare: inesorabile tra la feccia, “il crimine non è ammesso”, pumm pumm, spara, i nemici non muoiono: deflagrano in uno “SQUASH” di plasma e salsa tartara. Murphy salta, fa le scale, si muove tra una

piattaforma e l’altra, scorre su funi sospese, libera ostaggi, mangia omogeneizzati.

Pad alla mano, pare di essere su una giostra, soprattutto quando cominci a cambiare armi in sequenza (tra parentesi, è possibile anche switchare i cannoni raccolti) e ti capita sottomano quella coi proiettili che seguono i tuoi movimenti, il lanciafiamme o il lanciarazzi.

Come se non bastasse l’atmosfera distopica costruitagli da Frank Miller,

arrivano nel mondo di Robocop pure i T-800. Perché non c’è voluto molto a far collimare i margini di due universi al fine di giustificare il VERSUS più stimolante della storia dei VG (che!? Ma vafanculo tu e i Predatori): è bastato dire che alla base del progetto Skynet ci sono (saranno) le stesse teste d’uovo che hanno dato vita a Robocop (già, proprio loro). Sicché, il pulabot si trova a fronteggiare non solo i fuorilegge detroitiani, ma anche gli Schwartzy incarogniti, che, approdati negli uffici OCP, hanno ben pensato di riprogrammare gli ED-209 per usarli come cavalleria.

In tutto questo, c’è una cosa che ancora non mi è chiara: come mai i punk prendono in ostaggio i gelatai di Detroit?

No, ma poi arrivi a Delta  City e non ci credi, scivoli, rampe, appigli, gente che ti spara calandosi dal gancio sospeso nel nulla, e tu sei lì, rigido come un cazzo di manichino che ripulisci l’area  liquefacendo i nemici, e tra una sparatoria e l’altra ti mangi il Mellin™. Poi finisci nella tana del Robocop2 e te la  fai nei boxer, perché il bestione si muove come un toro alla corrida e tu zompi, spari gli sgusci di lato, ma lui non more. Sei lì, ti vedi le vite esaurire,  poi lo vedi accasciarsi e andare in corto, il Murphy ti fa il cowboy, e lì capisci che l’unico accrocchio elettronico che può ancora emozionarti è  quel mega drive ammuffito assieme ai salami giù in cantina.

Slideshow (shottini_from_the15_inchCRT):

Questo slideshow richiede JavaScript.

Work Terminated [continua]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...